00 3/2/2009 12:24 AM
Michelle [A 5 m di profondità * A 10 m dal Tempio] La Ran chiama e Michelle arriva. Così eccola ad abbandonar la terra ferma e a dirigersi senza esitazione là verso il Tempio del Suo Amato Silenus. Sepolte le paranoie o meglio rinchiuse in un piccolo cassettino della sua mente e del suo animo, almeno fino alla prossima allucinazione o delusione, si lascia coccolare da quell’avvolgente corrente che carezza la sua pelle squamata ed insensibile alla rigida temperatura dell’acqua fluttuando parallela al fondale a 5 metri di profondità. Sensi tesi ~Bonus di razza: Sensi Ampliati~ a percepire la presenza della peste ma non quella che par esser giunta con chissà quali navi, bensì è alla ricerca di Shannon, forse ancor più pericolosa e letale… Eppure l’adora indiscutibilmente. Sguardo che si muove di 180° e viso teso in avanti mentre con l’olfatto cerca di captarne quel delizioso profumo, suo e suo soltanto. Braccia tese lungo i fianchi sinuosi e dorata caudale che muove orizzontalmente e con vigore da destra a sinistra e viceversa, muovendosi serpentina, ormai a 10 metri dal Tempio ~Bonus di razza: Forza 100% Agilità + 200%~. Bollicine che fuoriescono copiose dalle sue branchie in perenne moto e che vanno ad insinuarsi tra i biondi capelli che hanno fatto loro i riflessi turchesi del mare e che lunghi scivolano alle sue spalle muovendosi leggiadri.
21:41 Shannon [10 metri Passaggio/30 metri profondità] ‹‹Niente caccia questa notte,o almeno non son questi gli intenti della Ran la cui mente verso ben altro è proiettata,ossia il passaggio che con Ravashi hanno tempo addietro trovato,e che si trova a pochi metri da lei.Viaggia a velocità di crociera,movimento della smeraldina caudale impresso dai potenti muscoli che come per gli squali si suddivide in due parti,ed ora è quella in cui confluisce il sangue che viene adoprata,lasciando che i muscoli complementari stiano a riposo e vengano richiamati solo in caso di forti accelerazioni.La pinna caudale quindi l’estremità eterocerca di tutta la coda è quella che or in moto retto da destra a sinistra le permette la spinta in avanti,mentre le braccia permangono lungo i fianchi.Derma dentellato a creste longitudinali permette alla sua razza di ridurre l’attrito in acqua,orecchie incavate e aerodinamiche,capaci di captar ogni suono,narici che son solo due fori sul volto,per percepir qualunque odore,occhi con prospetto a 180°, per vedere nel buio più pesto››Bonus di razza:Sensi ampliati‹‹e branchie dentellate che fanno il loro sporco lavoro di filtraggio dell’acqua che dalla bocca viene immessa,aprendosi e chiudendosi a ventaglio,e lasciando dietro di se una miriade di bollicineApparentemente tranquilla,concentrata su quello che deve fare,cerca con lo sguardo la presenza di Michelle,cosi come con gli altri sensi acuiti,mentre Ravashi sa già che all’interno della cripta dovrebbe sostare,o almeno spera››
Una notte come le altre, una notte dove il silenzio regna sovrano, le acque del mare si muovono scandendo quel ritmo delle onde perfetto, quel loro moto che a guardarlo potrebbe conciliare il sonno, quella brezza vivace che accompagna il movimento portando il profumo del mare lontano .Ma sotto la superficie è un'altra cosa, è proprio un altro mondo, i rumori sono più ovattati, la luce inesistente o quasi, forse di giorno quelle acquee saranno anche più trasparenti, ma adesso no, neanche la luna nel cielo aiuta leggermente, e li in quell’oscurità una caudale si muove sinuosa da destra a sinistra e viceversa, Michelle avanza verso il Tempio cercando la Ran, la quale sotto di lei avanza pure lei cercando qualcosa,qualcosa che lei già deve conoscere e che probabilmente ha attirato la sua curiosità una volta e che adesso la richiama nuovamente, cerca Michelle, la vede.[ 7 minuti ad azione]

21:54 Michelle [15 m di profondità * 5 dal Tempio] ‹‹ Le labbra s’allargano palesando la sua doppia affilata dentatura in quello che dovrebbe rappresentare un sorriso ma che invero appare più come un ghigno ben poco rassicurante quando quella fragranza inconfondibile giunge a lei sublime. Ed è così che con un colpo di reni accompagnato da un’ampia pinnata verso l’alto, cercando di sfruttar la forza contraria al proprio movimento e l’agilità innata che le permette di muoversi leggiadra tra le acque, tenta d’inclinare il busto verso il basso così da scendere obliquamente in profondità. Braccia che si stendono in avanti a fender il mare oscuro ai più ma non per ella e caudale che muove ora dal basso verso l’alto ~Bonus di razza: Forza 100% Agilità + 200%~. ›› Eccomi Shannon. ‹‹ Onde sonore che vengono emesse dalla sua mente con l’intento di raggiunger le sinapsi della Ran, carezzevoli e dolci ~Bonus di razza: Telepatia~ ››

21:54 Michelle [15 m di profondità * 5 dal Tempio] ‹‹ Le labbra s’allargano palesando la sua doppia affilata dentatura in quello che dovrebbe rappresentare un sorriso ma che invero appare più come un ghigno ben poco rassicurante quando quella fragranza inconfondibile giunge a lei sublime. Ed è così che con un colpo di reni accompagnato da un’ampia pinnata verso l’alto, cercando di sfruttar la forza contraria al proprio movimento e l’agilità innata che le permette di muoversi leggiadra tra le acque, tenta d’inclinare il busto verso il basso così da scendere obliquamente in profondità. Braccia che si stendono in avanti a fender il mare oscuro ai più ma non per ella e caudale che muove ora dal basso verso l’alto ~Bonus di razza: Forza 100% Agilità + 200%~. ›› Eccomi Shannon. ‹‹ Onde sonore che vengono emesse dalla sua mente con l’intento di raggiunger le sinapsi della Ran, carezzevoli e dolci ~Bonus di razza: Telepatia~ ››
22:03 Shannon [Pressi passaggio/30m profondità] ‹‹Al fin la sente dapprima,percependone l’odore inconfondibile,e poi la vede portando di poco lo sguardo verso l’alto ove si trova lei.Si fessurrizzano per poi di nuovo aprirsi le violacee iridi,che nella forma naturale son sprovviste di palpebra,per mettere a fuoco la sagoma di Michelle che avanza,ma niun verbo viene proferito da subito,solo frena il suo moto non appena raggiunge il punto voluto,ossia quel pertugio pieno di alghe,e quant’altro almeno da che ricorda.Frena con un forte spinta della caudale verso sinistra,colpo di bacino in avanti,e di busto all’indietro,per mettersi quasi perpendicolare al fondale.Le braccia vengono portate avanti,leggermente piegate verso l’interno e con i palmi rivolti al fondale,si muovono in senso circolare,e la vescica natatoria ora le permette di mantenere quel galleggiamento che in assenza della quale le farebbe colare a picco come macigni.Ferma immota ora osserva Michelle,e sorriso ora a lei porge,indicando poi con lo sguardo il passaggio,e riportarsi di nuovo con la mente verso la di lei attenzione››Ravashi dovrebbe esser dall’altra parte,a cercare un passaggio dalla cripta,o almeno spero abbia ricevuto il messaggio,noi proveremo da qui a vedere dove ci porta‹‹insinuandosi nella sua mente››Bonus di razza:Telepatia‹‹calmo,sereno il tono,seppur molte cose agitino il suo animo ultimamente,tra cui i flagelli gettati in mare,ma come sempre nulla da a vedere,anzi si permette pure di scherzare››Spero tu sappia nuotare come i gamberi e che non tu sia ingrassata,se rimango incastrata li sotto,poi mi tocca strapparti la coda a morsi per uscire‹‹ride e mostra la lingua biforcuta tra le labbra,e se potesse le strizzerebbe l’occhio ma senza palpebra non può.Sensi all’erta per cercar di cogliere qualunque rumore da li dentro possa pervenire››Bonus di razza:Sensi ampliati
22:19 Ravashi [Cripta | 2m profondità] ‹‹Poco sotto la superficie dell'acqua cristallina il tritone osserva dal basso la passerella leggermente distorta per effetto dell'acqua che dovrebbe trovarsi sopra lil suo capo, ricordando quelle rare volte che s'era recato nella cripta. Nessuna riporta ricordi adesso molto piacevoli e non ci sarebbe sicuramente tornato allo stato attuale delle cose se non avesse ricevuto una richiesta dall'amata. Per quanto ultimamente sia in conflitto con se stesso, non c'è cosa che non farebbe per lei, da inseguire e cacciare a mani nude un mostro marino...a cercare un possibile tunnel sottomarino che colleghi la cripta con la parete esterna del tempio. Ricorda bene quella volta in cui trovarono un possibile ingresso all'esterno, oggi bisognerà provare a capire se quel cunicolo possiede uno sbocco›› A Silenus piacendo...almeno questo dovrei riuscire...‹‹mormora a bassa voce tirando ossigeno nel proprio corpo, filtrato dalle branchie poste alla base del collo verso le spalle. Movimenti circolari delle mani palmate per tenersi perpendicolare al fondale, ma ora è tempo di agire, l'amata e la parirazza oramai saranno già a buon punto. Scaccia via quindi i pensieri dell'ultima disastrota uscita, inarcando la schiena all'indietro e tentando con un colpo secco delle mani palmate di avviare il moto, che verrebbe poi rafforzato da un guizzo della caudale. Così che grazie alla posizione assunta dal busto il tritone compia una capovolta all'indietro che dovrebbe proiettarlo verso il fondale della cripta, in particolar modo verso una delle pareti da cui vuol iniziare la sua ricerca, occhi che attenti scrutano la roccia per scovare un pertugio, possiile collegamento con l'esterno››
22:19 Ravashi [Cripta | 2m profondità] ‹‹Bonus: Sensi Ampliati››

Michelle sente il profumo della Ran e cosi con una rapido movimento abbassa il busto e con una rapida pinnata va a scendere in modo obliquo verso ella, caudale che muove adesso dall’alto verso il basso, intanto alcuni branchi di pesci che nuotano cambiano direzione tutti insieme donando quello spettacolo che pochi possono vedere.Shannon vedendo Michelle rallenta il suo avanzare finche non raggiunge quell’apertura che ricordava bene, colpo di caudale e bustoche alza, viso che volta verso la Voce sorriso che le dona e parole che nella mente le dona, con simpatia chissà se Michelle gradirebbe sentirsi strappare la coda.Braccia che la Ran potrà allungare verso quelle alghe per spostarle e osservare nel caso quell’apertura buia che sembra inghiottire ogni cosa, massi a terra una stella marina sopra e qualche conchiglia sparsa sulla sabbia del fondale.Ravashi nella cripta si guarda attorno ricordi che gli affollano la mente, li solo perché la sua amata glielo ha chiesto, cosa non si fa per amore, s’immerge con una perfetta capovolta all’indietro raggiungendo una parete e iniziando a cercare un apertura.[turni precedenti 7 minuti ad azione]

22:30 Michelle [25 m di profondità * Pressi Passaggio] ‹‹ Possente la sua caudale continua a muoversi verticalmente, il busto proteso verso il basso e le braccia stese in avanti a limitare la distanza che ancora la separa dalla Ran ~Bonus di razza: Forza 100% Agilità + 200%~. Lo sguardo cristallino carezza ora la sua figura , così come quelle onde sonore carezzano la sua mente. E se Shannon se la ride, dall’altra Michelle, seguendo ora con lo sguardo quello della Gran Sacerdotessa di Silenus, non può che sgranare gli occhi in un’espressione interdetta e lasciar scemare quel suo precedente sorriso. Già le manca l’ossigeno alla sola idea d’imbucarsi chissà dove. E chissà perché i compiti più ingrati toccano sempre a lei. Aumenta la sua respirazione così come la velocità del moto delle sue branchie quindi alternando lo sguardo tra quella lingua ed il passaggio, ignara di ciò che Shannon come sempre non dia a vedere, replica mostrandosi indifferente al suo panico stando a quella battuta che parrebbe mostrar la spensieratezza della Ran. ›› Io ingrassata ? Tzè, con tutta la ginnastica che faccio con la patata di mare che ingrasso ! Piuttosto… ‹‹ Increspando la bocca in un’espressione guardinga ed osservandola con voluta indiscrezione mentre va a modulare il tono della sua voce sì da renderlo perfettamente credibile. ›› Direi che forse è il caso vada tu avanti così potrà spingerti se t’incastri tu… Mi ricordavo che il tuo seno fosse più piccolo, quasi invisibile… ‹‹ E si trattiene dal ridere, serissima nel tono e nell’espressione annuendo col capo per dar maggior enfasi al suo dire ~Skill di gilda: Recitare~. Quindi senza svelar la sua battuta, riporta la sua attenzione al passaggio concentrandosi sui suoni e gli odori circostanti ~Bonus di razza: Sensi Ampliati~. ››


22:40 Shannon [>Interno passaggio] ‹‹Uno sguardo dapprima ai seni,che in effetti son piuttosto aumentati dopo il parto e tutto a beneficio di Ravashi ovviamente››Almeno non sono una sogliola di mare come te tsk,a forza di patata te la consumi la caudale,‹‹ridente,sbuffa dalla bocca un po’ d’acqua,per poi tornare al suo obiettivo.Ed è cosi che adesso prova ad insinuarsi in quel pertugio,nulla al suo oto sembra giungere di rumori estranei al momento,se non quello chiaro e dolce dei branchi di pesci che si aprono e fanno sfoggio di figure che solo un pittore potrebbe imprimere in una tela,per quanto son belle.Ma adesso è altro il suo pensiero,dapprima con le mani cerca di farsi largo tentando di spostare quelle alghe che in parte occludono il passo,ma che nessuna barriera dovrebbero creare per avanzare,le braccia infine protende verso l’apertura,sempre leggermente piegate sui gomiti girandole verso l’interno di modo che le palmate mani abbiano i dorsi verso l’interno e possa ora far presa ai lati del passaggio,sulla parte rocciosa,per darsi la spinta che le serve per poter immettersi all’interno.Si ingobbisce quel tanto che basta con la schiena,reclinando la testa verso il basso,spinge con le braccia indietro forzando sulle stesse e con le spalle,mentre con la caudale si da l’ennesima spinta in avanti.Qualora riuscisse a passare senza rimanere incastrata come la sorella spera,per ridere di lei,le braccia portebbe in avanti,cercando con quelle di aver una sorta di tatto con qualunque cosa possa esser di ostacolo,e lentamente avanzarebbe,in moto cauto,lento.Vista,olfatto,udito,e soprattutto mente,concentrati a percepir tutto,a captare tutto,e pronta a tutto››Bonus di razza telepatia*forza +100%
22:42 Ravashi [Cripta | Costeggiando la parete] ‹‹Continua la sua discesa lungo la parete rocciosa che costeggia, attento a qualsiasi cosa possa attirare la sua attenzione...un cunicolo ostruito, un passaggio celato da delle alghe chissà, non sa cosa aspettarsi e quindi s'aspetta di tutto. Nuota con le braccia tese in avanti con il fianco sinistro del corpo più vicino alla parete, mancina che di tanto in tanto va a sfiorarla quando crede di aver visto qualcosa di insolito, per poi passar oltre in caso di falso allarme. Mantiene una bassa velocità volutamente, così da non farsi sfuggire nulla di insolito mentre accantona qualsiasi altro pensiero che potrebbe costargli la fatal distrazione›› Accidenti...spero solo che quelle due non combinino guai dall'altra parte...‹‹mormora a bassa voce, onde sonore che si disperdono nell'acqua manifestando la sua preoccupazione. Sa bene che quelle due sirene ultimamente hanno manifestato un'insolita anima distruttiva e trema al pensiero di cosa possano combinare messe insieme. Timore che forse ha ogni uomo quando l'amata si trova sola con l'amica›› Prima trovo questo buco, prima le raggiungo...‹‹pensa poi dando una piccola accelerata con la caudale mentre controlla la direzione tenendo sempre il busto parallelo alla parete che inizia a percorrere tutta in modo circolare e ad ogni giro devia leggermente verso il fondale. Cosi facendo ammosso che questo tunnel di collegamento esista per davvero è parecchio difficile che gli sfugga. Ma oltre a scrutar ogni conformazione sospetta della parete, adesso inizia a cercare anche correnti anomale prestando attenzione ad ogni sensazione del derma estremamente sensibile. In fondo si trova in un lago sotterraneo, chiuso...e quindi sostanzialmente privo di correnti. Quindi qualsiasi corrente o flusso d'acqua "esterno" dovrà per forza venir da qualche parte, probabilmente proprio dal tunnel che collega la cripta con il mare. Non gli resta che sperare e star attento, confidando che le sirenidi facciano altrettanto››‹‹Bonus: Sensi Ampliati››
Ma guardale che pettegole ste due sirenette, queste scherzose donne e cosi Michelle raggiunge la Ran con quella sua grazie nel muoversi che pochi potrebbero capire, panico che l’invade al pensiero di entrare in quel buco, che poi tanto buco non è un apertura di forma quadrata ogni lato misura circa un metro e mezzo, giustamente intima la Ran ,visto probabilmente la più curiosa, ad andare avanti, la osserva capelli che si muovono leggeri aprendosi a ventaglio, una visione per chi potrebbe guardarla.Shannon dopo essersi accertata che le tutte le forme siano al loro posto per la felicità di Ravashi inizia ad avventurarsi nell’apertura e cosi dopo aver spostatocnj le mani le alghe e essersi infilata inizierà ad avanzare piano cauta, nessun rumore alsuo orecchio se non quello che fa klei muoivendo la caudale e quindi spostando l’acqua, alghe e solo alghe, qualche pianta strana dai colori che vanno dal viola al blu semnbrano essere nate su quelle rocce, qualche pesce che si sposta al suo passaggio come se arrivasse chissà quale Principessa. Ravashi intanto è sempre assortio nella sua ricerca mille pensieri che gli passano nella testa preoccupazioni sull’amata che con l’amica probabilmente per quanto ne sa lui magari si sta anche divertendo, mani palmate che continuano a tocacre quelle pareti rocciose in quel lago salato meraviglioso, occhiche guardando la parete rocciosa possono percepire il cambiamento di colore diventando sempre più scuro, pietra che sembra quasi brillare forse grazie a sostaze che ne fanno parte, qualche pianta anche kui dal colore insolito Viola e blu potrà notare, ma per il momento ancora nessuna corrente, nessuna presunta apertura.[ turni precedenti 7 minuti ad azione]
23:00 Michelle [» Interno Passaggio] ‹‹ La lingua schiocca sul palato ed un ghigno superbo appare su quel viso d’angelo puntellato da quelle due narici che non rendono certamente giustizia alle sue sublimi fattezze terrestri e soprattutto non contribuiscono a donarle serietà mentre cerca di mostrarsi offesa da quelle parole. ›› *Meglio patata di mare che uno odioso come quello. E poi la sua è solo gelosia, tsè !* ‹‹ Pensa tra sé e sé abbassando lo sguardo sul suo seno invitante e formoso. Ma questa non la passerà liscia la cara Ran e no, la Voce non le augura assolutamente di bloccarsi nel passaggio nella quale la osserva insinuarsi ora. Le augura di proseguire e proseguire ancora… E mentre si fa coraggio, portando le braccia a distendersi sulla pancia pronta a tastare la roccia se necessario, con un ultimo vigoroso colpo di caudale, tenta di sgusciare all’interno della botola per poi lasciarsi trascinare dalla forza precedente così da rimanere arretrata rispetto a Shannon. Che mai avrà in mente ? Beh, per qualche istante viene distratta da quelle alghe che le solleticano il viso. Una sensazione piuttosto piacevole invero. Chissà che non abbia trovato un’alternativa alla patata di mare ma detto ciò, cerca di regolarizzare la propria respirazione e svuotare la propria mente. Lasciare che la paura di sentirsi costretta in questo cunicolo l’abbandoni e concentrarsi unicamente sulla confortante presenza del suo elemento vitale. Sul suono melodioso e cullante delle bollicine che vengono rilasciate dalle proprie branchie e sul profumo dolce della Ran verso la quale trama ~Skill di gilda: Imitazione dei suoni 1/3~. ››

23:04 Shannon [Interno passaggio] ‹‹Nulla per ora sembra impedirle l’avanzata,e come predatrice,avanza,sempre a velocità costante non sostenuta.Evita brusche accelerazioni,non sapendo bene cosa le si possa parare innanzi,e preferisce rimanere concentrata,con tutti i sensi che Silenus le ha messo a disposizione,per evitare di trovarsi presa in contropiede.Sangue che confluisce vorticosamente lungo la muscolatura in superficie e irrora ogni parte del suo corpo che a tratti assume una colorazione verdastra,quando i battiti aumentano.Molti pensano che le sirene siano belle,in realtà è solo l’illusione che riescono a dare con i loro canti a render possibile ciò,ma nella natura a loro donata,la beltà finisce dove inizia il predatore che è in loro.Si sentono belle,ma sicuramente chi finisce sotto le loro fauci avrebbe da ridire su ciò.Branchie che continuano nel loro lavoro di filtraggio automatico,e sangue che richiama ad irrorar le sinapsi che ricercano un alienazione mentale per pararsi da qualunque scorfano o magari chissà potrà avere un contatto diretto faccia a faccia con un pesce sbaciucchione››Skill di razza:Volontà Ferrea‹‹mentre cerca di tenere il contatto con la sirenide che avanza alle sue spalle,e ogni tanto cerca di solleticarla con la caudale,da cui deve mantenersi a distanza adeguata se non vuole prendersela in piena faccia.Un colpo con quella pinna rischia di trovarsi sbattuta come sogliola alla roccia››
23:07 Ravashi [Cripta | Costeggiando la parete] ‹‹Roccia roccia e nient'altro che roccia solida e a quanto pare perfettamente compatta, nemmeno un piccolo buchino che possa alimentare le sue speranze. Uno sbuffo fuoriesce dalle labbra del tritone che si traduce in una miriade di bollicine che si divertono a rincorrersi verso la superficie del lago›› Niente, che abbia preso un granchio?‹‹sbotta il tritone continuando però la sua esplorazione, nuovo giro attorno alla grotta e nuova discesa verso profondità più elevate, quasi discendesse di girone in girone come qualcuno scriverà. E parlare di granchi gli ha anche messo fame, altra cosa a cui dovrà rimediare non appena troverà quel che cerca...o capirà che quel che cerca non esiste. In fondo una volta raggiunto il fondale avrà la quasi matematica certezza che quel cunicolo non esiste, tanto vale cercare altrove. Nota ora il cambiamento di colore all'aumentare della profondità, parete rocciosa che divien più scura e brillante, quasi di luce propria e qualche alga dalle incredibili tonalità. Uno spettacolo commovente se non fosse che l'unica cosa che vorrebbe vedere ora è un benedetto buco, magari con un bel cartello che notifichi che si tratta della giusta direzione. Ma dubita che silenus arrivi a tanto››
23:07 Ravashi [Cripta | Costeggiando la parete] ‹‹Bonus: Sensi Ampliati››

Michelle guarda la Ran fare il suo ingresso e poco dopo la imita, lascia che le alghe le solletichino il viso , cosa che sembra trovare molto divertente, forse ha davvero trovato un passatempo diverso, forse il panico che prova potrebbe piano piano scemare , visto che tenta di concentrarsi sulle bollicine che fa e sulla respirazione se non anche aiutata dal profumo di sta Ran, che siamo tutti curiosi di sapere se sa di pesce o di biscotti a sto punto, si guarda attorno curiosa stando a 3 metri dalla ran per non prendersi una caudalata in piena faccia, la vogliamo vedere Michelle in puro stile sogliola.Shannon contunua ad avanzare lungo quel tunnel che adesso gira sulla sinistra e sembra iniziare ad allargarsi appena e ad alzarsi insomam diventa più grande, è sempre vigile e fa bene perché non si sa mai che cosa potrà arrivare all’improvviso suo bel visino, una cosa potrà notare la Ran e anche Michelle quelle piante dal colore strano sembrano aumentare, nascoste tra quelle foglie dalla forma lunga e sottile si nascondo pesci dalle forme e colori svariati, una meraviglia, Ravashi ceca cerca che forse la fortuna ti aiuta, avanza lungo la parete girando in tondo, nota le piante da quello strano colore e inizieràa notare anche dei piccoli pesciolini trasparenti che sembrano splendere di luce propria, bello spettacolo, ma lui deve cercare un buco, e che buco soprattutto, mano che sembra sfiorare una sporgenza rotonda, se vi passerà la mano per bene potrà sentire che è cava e che al suo interno c’è qualcosa.[ turni precedenti 7 minuti ad azione]
23:25 Michelle [Passaggio a 3 metri da Shannon] ‹‹ E le alghe non solleticano solamente il suo viso. Invero mentre la caudale muove appena sì da evitar un contatto ravvicinato con quella della Ran ed avanza lungo il passaggio, le alghe scivolano a carezzare dolcemente tutto il suo corpo. Una meraviglia ed un nuovo passatempo senz’altro per la povera Voce di Nereide che dovrà pur in qualche modo trovar un rimedio alla carenza disastrosa di tritoni. Ed è su quella soave sensazione che porta la sua attenzione lasciandosi fluttuare lieve ed immaginando che quelle alghe siano ben altro. Si sente leggera e leggera e la sua anima. Non si sente in quel posto che potrebbe nasconder chissà quale pericolo. Non si sente rinchiusa tra quelle strette pareti. Del resto la presenza del Padre è sempre tangibile per ella in quelle acque rassicuranti. Sol cerca di non perder la propria concentrazione senza lasciarsi distrarre da quei bocconcini che per quanto belli da vedersi, rimangono sempre dei bocconcini appetitosi. Ma ora la cosa più appetitosa per il Bardo Musico, è quello di gabbare la Ran e così stringendo le palmate mani al petto, cerca ancora di raggiunger il culmine della propria concentrazione ~Skill di gilda: Imitazione dei suoni 2/3~. ››

23:25 Michelle [Passaggio a 3 metri da Shannon] ‹‹ E le alghe non solleticano solamente il suo viso. Invero mentre la caudale muove appena sì da evitar un contatto ravvicinato con quella della Ran ed avanza lungo il passaggio, le alghe scivolano a carezzare dolcemente tutto il suo corpo. Una meraviglia ed un nuovo passatempo senz’altro per la povera Voce di Nereide che dovrà pur in qualche modo trovar un rimedio alla carenza disastrosa di tritoni. Ed è su quella soave sensazione che porta la sua attenzione lasciandosi fluttuare lieve ed immaginando che quelle alghe siano ben altro. Si sente leggera e leggera e la sua anima. Non si sente in quel posto che potrebbe nasconder chissà quale pericolo. Non si sente rinchiusa tra quelle strette pareti. Del resto la presenza del Padre è sempre tangibile per ella in quelle acque rassicuranti. Sol cerca di non perder la propria concentrazione senza lasciarsi distrarre da quei bocconcini che per quanto belli da vedersi, rimangono sempre dei bocconcini appetitosi. Ma ora la cosa più appetitosa per il Bardo Musico, è quello di gabbare la Ran e così stringendo le palmate mani al petto, cerca ancora di raggiunger il culmine della propria concentrazione ~Skill di gilda: Imitazione dei suoni 2/3~. ››
23:33 Shannon [Interno passaggio] ‹‹Svolta a sinistra e imprime soltanto un leggero movimento verso sinistra,ruotandola di soli 45 gradi per portare il lobo destro della caudale verso destra,e il lobo sinistro con la punta più alta.Busto che inarca verso l’interno e ruota di poco verso sinistra per poter seguire la corrente,notando ora ››Bonus di razza:Sensi Ampliati‹‹la meraviglia di questi fondali cosi variopinti e colorati,e solo il loro mare può offrir cotanta meraviglia,e mentre gli occhi son presi da ciò,il busto riporta parallelo al fondale,cosi come in senso inverso ruota la caudale,riportanto i lobi stessi simmetrici in linea retta.Sente la presenza di Michelle costante dietro di lei,ma ora le interessa sentire la presenza di Ravashi,semmai fosse vicino abbastanza un eventuale punto di arrivo.Cerca di sondare le correnti,calde e fredde,che nella risalità dovrebbero divenir più forti sempre che un uscita vi sia,e spera vi sia.Più ampio si fa il tunnel,e tenta ora di emanare semplici onde sonore con vocalizzi degni di nota,in un Sali scendi di acuti.Onde che dovrebbero propagarsi tra i flutti e da queste giungere a enormi distanze ed esser semmai percepite dall’amato qualora si trovasse vicino.Il cuore batte a ritmo costante,e le braccia ancor protese,con i palmi congiunti tagliano le correnti che le vengono incontro››
23:33 Ravashi [Cripta | Costeggiando la parete] ‹‹Gira e rigira oramai non dovrebbe mancare molto per il pirata a sbattere il muso contro il fondale, avendo raggiunto oramai una profondità considerevole per quello che credeva un semplice laghetto, ma il mondo è sempre pieno di sorprese. Luce che quasi non arriva in quel punto e come altre volte ha avuto modo di vedere, la natura s'è adattata...parete che irradia luce e, ora, scorge anche un piccolo branco di pesciolini che paion brillare di luce propria, spettacolo davver bizzarro che poche altre volta aveva avuto modo di osservare›› Bah, via pescetti o vi trasformo in antipasto...‹‹sbotta irritato per quella caccia che sembra andare a vuoto ed i pescetti dovrebbero comprenderlo, poiché il tritone riesce per natura a comunicar con ogni creatura che vive nel mare. Moto di stizza del braccio sinistro che cerca con una manata di scacciarli, a dispetto delle sue parole viste le loro dimensioni quei pescetti nemmen da antipasto potrebbero andar bene. Però nel compiere questo movimento il pirata urta contro la parete, andando a sfiorare quella che sembra una sporgenza rotonda che subito cattura l'attenzione del tritone. Sguardo attento adesso e con un secco movimento del busto porta anche la destra ad afferrar la sporgenza ponendosi così perpendicolarmente alla parete rocciosa, minimi i movimenti della caudale per mantenere quella posizione›› Forse...‹‹mormora con un fil di voce speranzoso infilando con estrema cautela la mano destra all'interno della sporgenza e sentendo che all'interno questa pare cava la bocca si allarga in un ampio sorriso che rivela la doppia fila di denti affilatissimi, terrificante. Sorriso che divien espressione curiosa quando avverte che all'interno v'è qualcosa, ma cosa?›› Strano...‹‹sbotta cercando di afferrarlo, qualsiasi cosa esso sia, cercando anche se la luce è sufficiente di vederlo, casomai si tratti di qualcosa di pericoloso››‹‹Bonus: Sensi Ampliati››
Le alghe sono un toccasana in mancanza di altro e sembra che la Voce di Nereide se ne accorga, lancia un rapido pensiero al fatto che nessun tritone sia al suo fianco, ma bisogna essere fiduciosi e di certo qualcuno chissà arriverà anche per lei, pensieri che adesso la lasciano libera, panico che forse non sente più mentre continua concentrarsi piccoli bocconcini che ignora per ora ma chissà che poi.. Shannon segue il tunnel svoltando a sinistra inizia guardare il fondale che come sempre sembra rapirla, percepire correnti che potrebbero farle raggiungere la meta ancora non può, li tutto sembra fermo, immobile, solo loro si muovono, e quei picocli pescetti trasparenti che splendono di luce propria, quelli che vede Ravashi , che sia un segno, il tunnel continua, e solo ora forse potrebbe la Ran avvertire un rumore, chi da quell’oscurità sembra arrivare? Ravashi forse? Intanto Ravashi mentre scaccia i pescettini va a trivare quella sporgenza che toca come se fosse ben altroche stia pensando alla Ran. La mano sente quella cavità e con le dita va sfiorare qualcosa di morbido, prova aguardare ma d’improvviso quella cosa morbida si muove e una strana creatura inizia ad uscire da quella tana che si era trovata, sembra quasi una serpe orrida a vedersi, ma non lo degna manco di uno sguardo forse stizzita, la ricerca di Ravashi ancora non è finita, chissà se tornando sui suoi passi non gi sia sfuggito qualcosa.[turni precedenti 7 minuti ad azione]

00:01 Michelle [Passaggio a 5 m da Shannon] ‹‹ Lenti e verticali i movimenti sinuosi della caudale della Voce che va ora a flettersi verso sinistra quando il passaggio s’allarga e quello scenario sublime si palesa ai suoi occhi in tutta la sua meraviglia. Palmi delle mani che va poi a posare sul fondale roccioso arrestando infine il proprio moto. Sente la propria concentrazione giunger al culmine, quel senso di libertà e leggerezza che pare investirla come dolce corrente, voluttuosa e dolce, carezzevole come l’abbraccio di una Madre e passionale come il bacio d’un Amante. E sol ora se nulla dovesse disturbarla, tenterebbe di dar voce ai suoi intenti, certa che la Ran non possa sospettare. Un respiro profondo e mente che andrebbe a concentrarsi sulle proprie corde vocali prima che delle onde sonore, roche e maschie, fuoriescano a raggiunger Shannon. Il suo intento ? Naturalmente quello d’imitar alla perfezione la voce dell’amato Ran di Nereide ! ~Skill di gilda: Imitazione dei suoni 3/3~ ›› Si, si Shannon è proprio una sogliola, altro che Michelle, lei si ch’è una sirena con la S maiuscola. S di sirena e S di seno… ‹‹ E si trattiene dal ridere sperando che l’incanto vada a buon fine, curiosa di vedere la reazione di Shannon, sempre apparentemente imperturbabile… ››

00:01 Michelle [Passaggio a 5 m da Shannon] ‹‹ Lenti e verticali i movimenti sinuosi della caudale della Voce che va ora a flettersi verso sinistra quando il passaggio s’allarga e quello scenario sublime si palesa ai suoi occhi in tutta la sua meraviglia. Palmi delle mani che va poi a posare sul fondale roccioso arrestando infine il proprio moto. Sente la propria concentrazione giunger al culmine, quel senso di libertà e leggerezza che pare investirla come dolce corrente, voluttuosa e dolce, carezzevole come l’abbraccio di una Madre e passionale come il bacio d’un Amante. E sol ora se nulla dovesse disturbarla, tenterebbe di dar voce ai suoi intenti, certa che la Ran non possa sospettare. Un respiro profondo e mente che andrebbe a concentrarsi sulle proprie corde vocali prima che delle onde sonore, roche e maschie, fuoriescano a raggiunger Shannon. Il suo intento ? Naturalmente quello d’imitar alla perfezione la voce dell’amato Ran di Nereide ! ~Skill di gilda: Imitazione dei suoni 3/3~ ›› Si, si Shannon è proprio una sogliola, altro che Michelle, lei si ch’è una sirena con la S maiuscola. S di sirena e S di seno… ‹‹ E si trattiene dal ridere sperando che l’incanto vada a buon fine, curiosa di vedere la reazione di Shannon, sempre apparentemente imperturbabile… ››
00:11 Shannon [Interno Passaggio>arretrando] ‹‹Qualcosa nell’ombra avverte mentre ancor la concentrazione rimane attiva,e niente vede arrivare piuttosto sente qualcosa,e preferisce rallentare,caudale che ruota verso destra,dapprima e poi con spinta di reni leggermente in avanti.Intenta a quel rumore dinnanzi a lei,tanto quanto a quello che alle sue spalle giunge,e siccome alle sue spalle solo Michelle c’è,e siccome alle sue spalle non ha avvertito altri rumori ne tantomeno la presenza dell’amato e ne tantomeno l’odore inconfondibile di Ravashi,chiunque ora sia con la sua voce,fantasma spettro o quant’altro,ecco cosa si becca.Non frena,bensì arretra,e per due motivi precisi,uno per assicurarsi che se quel rumore davanti a lei fosse qualcosa di pericoloso che avanza,potrebbe mettersi a distanza di sicurezza,due per chiappare di pinna qualunque cosa le dia ad intendere che sia l’amato ora a parlare.Ormai troppo la sua mente è stata spesso soggiogata,da forze strane,troppi sogni nella realtà e viceversa,e se anche questo fosse ora un sogno,e in questo sogno di Ravashi non ne potesse percepir l’odore,sempre di un illusione si tratterebbe e la codata se l’è presa un sogno.Cerca quindi di creare un moto inverso,spingendo violentemente con il bacino indietro,caudale che muove in senso roverso,da sinistra a destra quindi,e colpi di pinna impressi dal bacino››Bonus di razza:Velocità +100% e Forza+100%Agilità+200%‹‹e in un verso rabbioso››Prenditi Michelle visto che ti piace tanto allora‹‹e spera che chiunque sia dietro di lei ora,oltre a Michelle che in questo tempo par la lingua sia stata tagliata da un pesce forbice,sappia come pararsi,per la violenza con cui arretra.Non le piacciono gli scherzi soprattutto di cattivo gusto e Ravashi lo conosce fin troppo bene,non le farebbe scherzi simili li sotto poi,non gliene ha mai fatti e non ne farebbe mai,quindi chi gioca con lei ha fatto male i suoi conti››
00:12 Ravashi [Cripta | Costeggiando la parete] ‹‹Mano del tritone che speranzosa s'infila in quella cavità, chissà che non vada a scostare qualche pietra ricoperta di alghe che nasconda in verità l'ingresso del tunnel che collega la cripta con il mare. Tanta è l'attesa e la curiosità che il tritone v'infila anche la testa in quell'anfratto e strabuzza gli occhi quando ciò che va a toccare non solo si rivela morbido e viscido, ma anche...vivo!›› Ma cosa...‹‹mormora stupito quando la creatura risvegliata prende vita e guizza rapidamente fuori dalla piccola rientranza, facendo fare un rapido spostamento all'indietro al pirata che osserva meravigliato un'orrida serpe di mare che s'allontana, palesemente disturbata da quell'intrusione nella sua tana...poiché ora che è libera il pirata nota chiaramente come quello che credeva essere l'ingresso del tunnel non è altro che una semplice rientranza e tanti saluti alle sue speranze›› Oh gambero...questa non ci voleva...‹‹mormora sconsolato osservando prima la rientranza e poi la direzione dove la serpe è sparita, mantenendosi a profondità costante grazie a piccoli colpi della caudale e aggiustamenti con le mani palmate, movimenti che oramai gli vengono naturali come il respiro. Osserva poi come oramai ha quasi raggiunto il fondale, impossibile che da quel punto in poi si trovi il cunicolo che cerca. Conviene tornare verso la superficie e riprovare il giorno seguente con qualcun'altro, quattro occhi sono meglio di due. Muovendo la caudale inizia quindi la risalita, ma per scrupolo si mantiene comunque vigile e vicino alla parete rocciosa, chissà che non vi sia qualche apertura che prima gli è sfuggita...dopotutto non è scritto nei libri che l'incontro con i serpenti apre nuove strade? Potrebbe essere il suo caso››‹‹Bonus: Sensi Ampliati››
La concentrazione di Michelle arriva al culmine e cosi ecco che la voce di Ravashi dovrebbe raggiungere la Ran più avanti e certo che non va già leggerà anzi, chissà se la Ran apprezzerà tale scherzo, intanto che scherza si guarda attorno in quello spazio che adesso è più largo e potrà notare che quei pescetti sembrano aumentare di numero quasi a formare una nuvola di luce che da una parte della parete proviene chissà se curiosa andrà a vedere , Shannon intanto inizi a d arretrare chi sta arruvando cosi frettolosamente nell’oscurità beh la risposta è solo una, proprio mentre lei risponde a uelle parole ecco che sbuca un pesce palla che nuota veloce andando a sbattere proprio contro la Ran, arretra il piccolo pesce guardandola forse spaventato da quei pesci luminosi che Michelle guarda se la Ran alzasse lo sguardo potrebbe vederli e chissà magari Michelle sta andando li.Ravashi dopoil suo incontro con la serpe di mare che ovviamente non nota più continua la sua ricerca e potrà vedere come quei pescetti luminosi sembrano diminuire come numero, avvicinandosi alla parete potrà scorgere che a quattro metri dal fondale c’è un apertura copetta un po’ dalle piante di prima larga un metro e mezzo a forma di quadrato, e adesso cosa farà?[turni precedenti 7 minuti ad azione per favore ]
00:31 Michelle [Passaggio] ‹‹ E chissà cosa s’attendeva di chiappare la Ran alle sue spalle se alle sue spalle c’era soltanto Michelle che con un rapido guizzo tenta d’inarcar la schiena e dandosi la spinta con le braccia e le mani tese sul terreno, con un vigoroso colpo di caudale dall’alto verso il basso sì da sfruttar la forza opposta, tenta di schivare la caudale della Ran e dirigersi verso l’alto in un movimento semicircolare. Ed è così che dovrebbe, attirata da quei pescetti luminosi, notare quell’apertura a quattro metri dal fondale e forse percepire chiaro l’odore del Ran ~Bonus di razza: Sensi Ampliati~. ›› Su Shannon, era solo uno scherzo ! ‹‹ Svelando subito l’inganno per evitar qualche omicidio inaspettato. ›› E comunque io non sono un oggetto da prendere… ‹‹ Aggiunge infine stizzita per poi dirigersi verso pesci con le fauci aperte, famelica. Ovviamente l’esito è scontato. I pescetti si scosteranno al suo passaggio ma forse son talmente belli che non è sua intenzione mangiarli sul serio… ››
00:43 Shannon [Dietro Michelle 1.5 metro] ‹‹Arretra arretra ma non prende nulla forse e buon per chi di burla voleva farle,chiunque fosse,sicuramente il pesce palla è ben più gradito alla Ran ora.Ferma il suo moto,imprimendo forza sui muscoli del ventre, e dandosi una leggera spinta in avanti,di spalle,e osserva il pesce palla,intimorito,per poi lanciare uno sguardo verso l’alto dove può vedere Michelle e risponderle a tono››Di cattivo gusto Michelle in posti del genere,come se non potessi sentire l’odore di Ravashi,le tue doti di imitazione non son così intelligente da capirle, se ti avessi presa avresti pagato lo scotto‹‹un piccolo monito verso Michelle,telepatico››Bonus di razza:Telepatia‹‹perché in situazioni del genere ritiene che per quanto divertente lo scherzo,si deve ponderare quando farlo,e non certo in momenti in cui la mente è concentrata e ogni rumore potrebbe esser un pericolo.Inarca la schiena le braccia distese in avanti ancora e verso l’alto con un momimento di spinta della caudale avanti e indietro cerca di portarsi,sospingendosi,e osservando la miriade di pesci che sopraggiungono da qualche apertura››Adesso vai avanti tu‹‹ancora ripete mentalmente,mentre tenta di raggiungerla e avvicinarsi con rapidi battiti ad una distanza però di sicurezza dalla sua di caudale‹‹1.5 metro››Bonus di razza:Velocità +100%‹‹ma anche più scostata sulla sinistra della stessa.Stizzita non per lo scherzo,che le sarebbe anche piaciuto,ma stizzita perché si è messa in una situazione di pericolo e non se lo sarebbe perdonato se le avesse fatto del male››Non mi fare più scherzi del genere quando siamo in luoghi così,potrei farti del male involontariamente,e poi ci starei male‹‹cerca ora di giustificare la sua reazione e la rabbia per quello scherzo››Poi mi dirai come ci sei riuscita,‹‹segreti forse imparati da quei bardi che frequenta››
00:47 Ravashi [Cripta | Tunnel] ‹‹Inizia la lenta risalita sempre costeggiando la parete rocciosa il pirata, oramai dimentico del tutto della serpe precedentemente incrociata, ne ha viste di peggiori in fondo...quel che l'interessa è ricongiungersi con la sua amata oramai e se la dovesse incontrare nel tunnel, beh meglio. Non che oramai nutra molte speranze di scovarlo, ma ecco che la sua attenzione vien nuovamente attirata da una lucina mobile anzi, una miriade di lucine in movimento...ed avvicinandosi comprende di star per incrociare gli stessi pescetti visti in precedenza›› Oh, rieccoli...‹‹mormora quasi annoiato, ma d'un tratto lo sguardo s'accende d'interesse poiché nota come man mano che s'avvicinano alla parete i pescetti sembrino diminuire. Magia oppure...un tunnel. Si fornisce quindi una forte spinta con la caudale per bruciare la distanza che lo separa, fermandosi a quattro metri dal fondale poco distante da quella che sembra proprio un'apertura coperta dal alghe, dalla forma fin troppo definita per essere naturale, ma poco gli importa al momento›› Amici miei, per stavolta non vi mangio...‹‹sbotta sorridendo rivelando la doppia fila di denti affilati, prima d'infilarsi senza pensarci due volta in quell'apertura. Si fa strada con entrambe le braccia portate in avanti così da non rischiare di trovarsi totalmente imprigionato casomai il cunicolo diventi troppo stretto, cercando così di guizzare al suo interno con un ultima spinta della pinna caudale››
erca di evitare il contatto con la Ran con un movimento semicircolare dirigendosi verso l’alto del tunnel, risponde alla Ran indispettita chissà forse non ha apprezzato lo scherzo, la sua attenzione è verso quei pescetti che al suo arrivo si scosteranno lasciandole vedere il passaggio e sentire un profumo che lei conosce bene, ma non certo come lo conosce la Ran.Shannon una volta compreso lo scherzo rimprovera Michelle per il fatto che se l’avesse colpita le avrebbe fatto male e probabilmente lei non se lo sarebbe mai perdonata sposta lo sguardo sul pesce palla per poi avanzare verso quei pescetti che he lei nota stavolta intima a Michelle di andare avanti per prima.Ravashi trovata l’apertura nonci pensa due volte a scostare le alghe li davanti e infilarcisi con una spinta della caudale potrà avanzare tranquillamente ormaile sue speranze di ritrovare l’amata sono poche, ma i pescetti gli fanno compagnia mostrandogli la via, potrà sbucare proprio davanti a Michelle, che se non si scosterà intempo potrebbe essere travolta, ecco ora siche nel caso la Ran potrebbe innervosirsi e chissà magari pentirsi di non essere andata per prima. Il tunnel che cercavano ha dato loro una risposta, una via dalla cripta al mare, una va che nessuno conosce se non loro i figli del mare.[Quest End, grazie a tutti i responsi domani ]
01:00 Michelle [Passaggio » Verso Cripta] ‹‹ Simpatica la Ran, non c’è che dire. ›› Né in questi luoghi né in altri, state tranquilla Ran. ‹‹ E così chiude l’argomento senza sottolineare l’ovvio più che palese. Non la osserva negli occhi e replica formale. Se fosse stata tanto scarsa da far comprendere l’incanto chissà che scherzo sarebbe mai stato... Ma a quanto pare Shannon sembra tesa come la punta di uno spillo. Ma del resto Michelle non può certo immaginarlo visto che la Ran s’impegna per non lasciar trapelare cosa la tedi. Evita altresì di palesare quanto possa esser rimasta male per quella reazione e per quelle parole chiudendosi come in una bolla impenetrabile. E mentre l’odore del Ran si fa sempre più tangibile eccolo sbucare alla sua vista mentre letamente precede la Ran ~Bonus di razza: Sensi Ampliati~. Tenta così di deviarlo lateralmente ruotando il busto. Le braccia stese ora in avanti mentre la caudale muove in posizione verticale sì da non urtare il Capitano. ›› Pare che il cunicolo ci abbia condotte al posto sperato. Andrò a pregare. ‹‹ Verso i due con un cenno del capo verso Ravashi in segno di saluto per poi allontanarsi dai due. A costo di patir il dolore della mutazione necessita di rifugiarsi nella cripta, nel santuario del Padre. ››

01:00 Michelle [Passaggio » Verso Cripta] ‹‹ Simpatica la Ran, non c’è che dire. ›› Né in questi luoghi né in altri, state tranquilla Ran. ‹‹ E così chiude l’argomento senza sottolineare l’ovvio più che palese. Non la osserva negli occhi e replica formale. Se fosse stata tanto scarsa da far comprendere l’incanto chissà che scherzo sarebbe mai stato... Ma a quanto pare Shannon sembra tesa come la punta di uno spillo. Ma del resto Michelle non può certo immaginarlo visto che la Ran s’impegna per non lasciar trapelare cosa la tedi. Evita altresì di palesare quanto possa esser rimasta male per quella reazione e per quelle parole chiudendosi come in una bolla impenetrabile. E mentre l’odore del Ran si fa sempre più tangibile eccolo sbucare alla sua vista mentre letamente precede la Ran ~Bonus di razza: Sensi Ampliati~. Tenta così di deviarlo lateralmente ruotando il busto. Le braccia stese ora in avanti mentre la caudale muove in posizione verticale sì da non urtare il Capitano. ›› Pare che il cunicolo ci abbia condotte al posto sperato. Andrò a pregare. ‹‹ Verso i due con un cenno del capo verso Ravashi in segno di saluto per poi allontanarsi dai due. A costo di patir il dolore della mutazione necessita di rifugiarsi nella cripta, nel santuario del Padre. ››
01:11 Shannon [>Ravashi] ‹‹Orbene tutto è bene quel che finisce male,le narici sembrano ormai aver perso qualunque percezione che nemmeno l’odore di Ravashi ha sentito prima che fossero vicini,nemmeno le onde sonore prima proiettate a lui son arrivare,e adesso il rischio pure di trovarselo addosso a Michelle,cosi sbucando all’improvviso.Tesa lo è e non poco troppe cose ultimamene non la fanno riposare tranquilla,e non aver fermato quei portatori di appestati la rende ancor di più nervosa››Pregate per le anime che stanno riversando nei nostri mari,e possan le loro anime traghettare verso gli Inferi e trovar la pace negli abissi‹‹a cosa si riferisce..?Sa che si ritroverà le anime inquiete di quei dannati a turbar le loro acque,lo sa bene se non troveranno la via di Asteria,per poi verso Ravashi riversare le sue braccia allargandole e protendendo se stessa a lui in un abbraccio e in un bacio improvvisato››
01:30 Ravashi [Cripta>Mare] ‹‹E di tutto d'aspettata di veder in quel cunicolo, tranne che ritrovarsi cos' all'improvviso dal rischiare un frontale con una consorella, che oltretutto aveva già rischiato d'ammazzar una volta›› Oh, accidenti! ‹‹esclama evitandola all'ultimo, fortuna che in quel punto il tunnel è appena più ampio per permettere il passaggio di entrambi. Un rapido cenno di saluto che le rivolge, prima d'illuminarsi in volto nel scorgere l'amata e raggiungendola con un colpo della caudale l'abbraccia, ricambiando il suo bacio›› Amor mio, intuisco che abbiamo scoperto questo cunicolo di collegamento...spero tu sia contenta adesso...‹‹mormora sorridente, contento per il sol fatto di aver fatto qualcosa per lei...e di averla fatta bene stavolta. Ultimo sguardo rivolto alle sue spalle, prima di tornare a concentrarsi sul suo mondo›› Adesso penso proprio che tu mi debba un favore...andiamo a caccia insieme? Conosco una caverna sottomarina con uno scoglio piatto ed affiorante...‹‹continua con un sorriso allusivo, ed abbracciandola teneramente tra le sue braccia si dirige insieme a lei verso l'apertuna che sbocca sul mare esterno, hanno ancora del tempo da trascorrere insieme prima che le vicente terrestri richiedano la sua presenza››

''Il passato non è,
ma se lo pinge la vana rimembranza,
Il futuro non è,
ma se lo finge la credula speranza,
Il presente sol è,
ma d'un baleno fugge dal nulla in seno
tal che la vita è appunto
una Memoria, una Speranza, un Punto"